fbpx

Giuseppe Marzulli - Nutrizionista

Telefono : +393339460202

Specializzazioni

COUNSELING BREVE  approccio “rogersiano”

Cos’è il Counseling?

Il Counseling nella relazione di aiuto è una competenza “sociale” utile soprattutto alle figure definite “helping profession” ovvero professionisti che offrono servizi alla persona in momentanea difficoltà.
Il Counselor è la figura professionale che aiuta a cercare soluzioni a specifici problemi di natura non psicopatologica e, in tale ambito, a prendere decisioni, gestire crisi, migliorare relazioni, sviluppare risorse, promuovere e sviluppare la consapevolezza personale su specifici temi.
L’obiettivo del Counseling è fornire ai Clienti opportunità e sostegno per sviluppare le loro risorse e promuovere il loro benessere come individui e come membri della società affrontando specifiche difficoltà o momenti di crisi.
Il Counselor è una figura professionale che ha conseguito uno specifico Diploma al seguito di un Corso di Studi almeno triennale, quindi è in grado di favorire la soluzione di disagi esistenziali che non comportino però una ristrutturazione profonda della personalità, competenza questa dello psicoterapeuta.
Il Counselor interviene con competenza trasmettendo abilità volte a facilitare lo sviluppo delle potenzialità personali, sempre presenti in ognuno di noi.
Porta la persona ad avvantaggiarsi di una nuova consapevolezza affinché essa possa intraprendere un nuovo agire, più efficace e creativo.

La professionalità del Counselor è regolamentata dalla legge sulle professioni non organizzate del 14 gennaio 2013.

  • Colloqui motivazionali durante i controlli
  • Incontri di gruppo

LINEA DI RICERCA

  • Immunonutrizione: diete di esclusione per allergia al nichel (SNAS), sensibilità al glutine non celiaca (NCGS), intolleranza al lattosio, disbiosi e alterato transito e permeabilità intestinale, squilibri gluco-insulinemici
  • Nutrizione artificiale: (nutrizione parenterale, enterale, mista) valutazione della composizione corporea, del fabbisogno calorico e proteico, calcolo della miscela idone
  • Nutrizione età evolutiva: educazione alimentare per bambini <10; valutazione dei fabbisogni nutrizionali e monitoraggio delle curve di crescita

NUTRIZIONE

  • CONSULENZA NUTRIZIONALE per problemi di obesità, magrezza e del metabolismo (ad es. ipercolesterolemia e dislipidemie, diabete, disfunzioni della tiroide, carenze ecc…) dopo analisi ed accertamento medico [leggi le istruzioni per la Prima Visita cliccando il link più sotto]
  • CONSULENZA IMMUNO-NUTRIZIONALE per problemi di allergie ed intolleranze (ad es. Nichel, Glutine, Lattosio ecc…), malattie del sistema immunitario (artriti autoimmuni, disordini gastrointestinali immunomediati) [leggi le istruzioni cliccando il link più sotto]
  • SOMATOTIPO DI HEATH-CARTER per sportivi [leggi le istruzioni cliccando il link più sotto]
  • STUDIO DELLE PROPORZIONI  [leggi le istruzioni cliccando il link più sotto]
  • BIOIMPEDENZIOMETRIA (BIA)  Strumento: Akern BIA 101  [leggi le istruzioni cliccando il link più sotto]
  • COACHING NUTRIZIONALE per sportivi [leggi le istruzioni cliccando il link più sotto]

Consulente aziendale per la RISTORAZIONE COLLETTIVA OSPEDALIERA ed ASSISTENZIALE: elaborazionePRONTUARIO DIETETICO, approvazioni del SIAN, formazione personale della cucina, in conformità con leLinee Guida Ministeriali 15 febbr. 2011 per OSPEDALI, CASE DI CURA, ALLOGGI COMUNITARI, MENSE ecc…

AGROALIMENTARE

  • Promozione del Km 0 e dell’agricoltura locale
  • Formazione Gruppi di Acquisto Solidale (GAS)

Occorre sempre venire a digiuno da cibo e acqua da almeno 2 ore per sottoporsi alla bio-impedenziometria.
Per la bioimpendeziometria occorrerà applicare 2 elettrodi sul dorso della mano e del piede; a tal fine è necessarioindossare indumenti che permettano di porre gli elettrodi direttamente sulla pelle (calzini corti facilmente sfilabili).
Occorre portare con se le ultime analisi cliniche o referti di visite mediche effettuate recentemente. Se le analisi sono più remote di 9 mesi provvedere ad effettuarle, consultando la lista sottostante.
E’ consigliato abbigliamento comodo che possa permettere la valutazione dell’addome e le zone di adiposità localizzata. Per le donne è consigliabile effettuare la visita nel periodo centrale del ciclo (evitare la fase mestruale). Le analisi cliniche per valutare il Buono Stato di Nutrizione sono di seguito elencate (a titolo di esempio, chiedere al proprio medico curante): Emocromo con formula leucocitaria; VES; PCR; Creatininemia; VFG; Uricemia; Azotemia; AST; ALT; Gamma GT; Bilirubina; Glicemia a digiuno; Insulinemia a digiuno; Colesterolo totale e HDL; Trigliceridi; Sideremia; TSH; PRIST (IgE totali) se si è già consapevoli di essere allergici eseguire invece del PRIST il RAST (IgE specifiche alimenti ed inalanti); Esame chimico-fisico delle urine; Omocisteinemia; Vitamina D, Sodio; Potassio.