Giuseppe Marzulli - Nutrizionista

Telefono : +393339460202

WhatsApp Image 2020-08-07 at 08.21.02

Il somatotipo di Heath & Carter

Avere un certo tipo di corpo non è solo il modo in cui appare ma è un programma geneticamente determinato o collegato al vissuto di come il corpo risponde al cibo, ovvero la sua risposta ormonale e le caratteristiche del tuo sistema nervoso simpatico.

Infatti le caratteristiche fisiche possono essere corrispondenti a determinate differenze metaboliche rispetto a chi ha un fisico diverso.

Saper definire il proprio tipo di corpo è il modo migliore non solo per regolare l’assunzione di nutrienti, ma anche per massimizzare la resa nelle attività e raggiungere uno stato di salute migliore.

Il dottor Sheldon, medico e psicologo statunitense, classificò i soggetti in base alle loro caratteristiche fisiche.

Da anni elaboro il SOMATOTIPO in studio, inizialmente costruendomi dei fogli Excel come questo:

Schermata 2018-06-07 alle 15.52.15

Ultimamente invece, la dashboard collegata alla mia App Linea Dadi è in grado di calcolare subito il somatotipo, al momento della visita e della elaborazione della dieta:

Schermata 2020-01-30 alle 14.59.28

 

La suddivisione è fatta principalmente in tre tipi di somatotipo:

ECTOMORFO, MESOMORFO ed ENDOMORFO

bpf4-somatotipi

Questi tre tipi di corpi ad oggi servono per la definizione di importanti informazioni sui soggetti sia nel campo della psicologia che nella criminologia, fino ad arrivare in quello che ci interessa a noi, ossia la salute, la nutrizione e lo sport.

Bisogna però specificare che raramente una persona rientra perfettamente in una sola di queste categorie, perché è molto più facile avere un mix di caratteristiche di ognuna.

 

Krpertypen_AdobeStock_176893677-JEPG

Tuttavia la maggior parte di noi si può rispecchiare in uno dei tre gruppi.

***

Un ectomorfo è il tipico fisico magro. Di solito ha gambe lunghe e magre e le sue spalle tendono ad essere non molto ampie oltre che sottili. Pensa al classico atleta di resistenza (il maratoneta per esempio). Il funzionamento dell’organismo di questo fisico è prevalentemente comandato dalla tiroide e dal sistema nervoso simpatico.

I tratti che caratterizzano il somatotipo ectomorfo sono:

-il petto piatto

-le spalle strette

-la magrezza

-la massa muscolare magra

-la difficoltà a prendere peso

-il metabolismo veloce

Se un ectomorfo vuole aumentare di peso deve assumere molte calorie, visto che normalmente il suo metabolismo brucia velocemente quelle di un regime alimentare normale. La sua caratteristica principale è proprio legata a un tasso metabolico veloce e ad un’alta tolleranza ai carboidrati. Se da una parte ha il vantaggio di non accumulare peso facilmente, guadagnare muscoli per questo tipo di fisico può essere delicato e complesso. Il somatotipo ectomorfo dovrà seguire uno specifico regime alimentare, tendenzialmente più alto in carboidrati e meno in proteine e grassi.

***

Il somatotipo mesomorfo è caratterizzato da una struttura ossea grande, muscoli forti ed ha di natura un fisico da atleta. Il mesomorfo è il corpo idoneo a qualsiasi tipo di sport. Può acquistare peso facilmente, ma anche perderlo. Sono forti per natura ed è la base perfetta per una buona costruzione muscolare.

I tratti tipici di un mesomorfo sono:

-il corpo rettangolare

-la forza innata

-è muscoloso e atletico

-guadagna muscoli facilmente

-perde peso abbastanza facilmente

Questo tipo di fisico ha il vantaggio di poter allenarsi e vedere risultati più velocemente, la crescita muscolare soprattutto all’inizio è più evidente e in generale risponde in maniera rapida all’acquisto e alla perdita di peso. Il mesomorfo però deve fare attenzione all’ingestione delle calorie perché accumula facilmente e può aumentare di peso velocemente. Questo fisico atletico ha una notevole quantità di massa magra ed è ‘comandato’ da testosterone e ormone della crescita. Quindi è portato a una predisposizione naturale per guadagnare muscoli e a smaltire l’eccesso di grasso corporeo. Il regime alimentare di un fisico mesomorfo è tendenzialmente misto, bilanciato tra carboidrati, proteine e grassi.

***

Il tipo di corpo endomorfo di solito morbido, tendente ad accumulare grasso facilmente. Questo somatotipo spesso ha braccia magre e gambe grosse. Ha muscoli forti, soprattutto nelle gambe e sono particolarmente portati per le attività che sfruttano la parte bassa del corpo.

Le caratteristiche fisiche di un fisico endomorfo sono:

-un corpo morbido e rotondo e grande

-accumula grasso corporeo e muscoli facilmente

-non perde peso facilmente

-ha un metabolismo lento

-fatica per definire i muscoli

Essendo tendente ad accumulare grasso corporeo, per riuscire a definire i muscoli deve svolgere attività aerobiche. Purtroppo chi ha questo fisico tende anche ad essere meno attivo, unito al fatto che accumula più facilmente l’energia sotto forma di grasso, ha una tolleranza inferiore ai carboidrati. Il suo regime alimentare infatti deve prevedere un’assunzione di carboidrati controllata, mentre grassi e proteine hanno una percentuale maggiore rispetto ai somatotipi accennati sopra.

Non importa quale tipo di somatotipo ci contraddistingue, i risultati si ottengono con il giusto allenamento e l’adeguata nutrizione necessaria alle proprie esigenze.

Si tratta quindi di trovare, con diverse strategie nutrizionali, il regime alimentare e di allenamento più adatto a ognuno di noi.

Ci sono diverse cose che influiscono sulla resa del nostro corpo, come lo stato del nostro intestino, i cambiamenti ormonali, il tipo di vita che si conduce.

Tutto si riesce a far funzionare nel migliore dei modi se viene analizzato e individualizzato nella maniera corretta.

Nel mio studio è possibile calcolare il tuo Somatotipo, secondo le formule di Heath-Carter.

Il Somatotipo costituisce una estrema PERSONALIZZAZIONE del percorso nutrizionale proposto. Unico!

In base alla forma fisica si determina infatti la dieta e l’allenamento più idoneo, anche con consulto di Personal Trainer e trattamenti del corpo

Per elaborare il somatotipo occorre avere esperienza nel poter rilevare e rendere riproducibili le misurazioni di 7 punti di repere:

-diametro gomito e ginocchio

-circonferenza braccio e polpaccio

-pliche bicilipale, tricipitale, sottoscapolare, soprailiaca e mediana del polpaccio

Gli strumenti utili sono calibro, centimetro e plicometro.

Ecco una foto che riassume i punti di repere, presi da me su una paziente volontaria, endomesomorfa.

WhatsApp Image 2020-08-07 at 08.21.02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *