fbpx

Giuseppe Marzulli - Nutrizionista

Telefono : +393339460202

Una super molecola chiamata “vitamina C”

La Vitamina C e’ anche detta ACIDO ASCORBICO. Una vitamina importantissima.

Il gruppo delle “”vitamine”” e’ un contenitore in cui abbiamo inserito tante molecole anche molto diverse tra loro, con in comune il fatto che una loro carenza causa malattie anche serie.

La Vitamina C e’ collegata comunemente al raffreddore ma la sua importanza va ben oltre.

Nel millennio scorso tantissimi uomini, navigatori che erano in mare per molti mesi all’anno, morivano di una malattia nota come SCORBUTO, in quanto la vitamina C occorre per la sintesi e maturazione del collagene, una proteina strutturale del nostro tessuto connettivo e senza di essa le ossa, denti, gengive, tendini e vasi sanguigni si indeboliscono e si lacerano e questo porta alla morte. Questo era determinato dal fatto che a bordo delle navi mancavano o si deterioravano velocemente frutta e verdura ovvero le fonti principali di vitamina C.

Ma oltre alla prevenzione dello Scorbuto, la vitamina C ha tantissime altre funzioni.

Ne ho parlato nella trasmissione TV Mattino Norba .

E’ talmente importante che quasi tutti gli esseri viventi sono in grado di autoprodursela dal glucosio, ad eccezione di pochi come l’Homo Sapiens (insieme solo ai porcellini d’india e pipistrelli), il quale è obbligato ad assumerla dall’esterno. Forse abbiamo perso gli enzimi necessari per costruirla in quanto per tanto tempo l’uomo si è nutrito di frutta e verdura per lo piu’ cruda. Infatti proprio frutta e verdura consumata poco cotta e’ la fonte principale di vitamina C.

Il fumo riduce l’assorbimento della Vitamina C per cui i fumatori dovrebbero aumentarne l’assunzione quotidiana.

Altri vantaggi della Vitamina C sono:

POTENTE ANTIOSSIDANTE

ovvero protegge l’interno delle nostre cellule ed il torrente circolatorio.

E’ utile inoltre alla Vitamina E che e’ all’inteno delle membrane cellulari, evitando che si ossidi e mantiene sana la membrana delle cellule.

La vitamina C modula l’azione di enzimi DETOSSIFICANTI che ci proteggono dagli inquinanti ambientali e ci aiuta a detossificarci dai metaboliti dei farmaci.

Nel nostro intestino la Vitamina C aumenta l’assorbimento del ferro sia dalle fonti vegetali che animali.

Per questo motivo conviene usare limone sia per condire le verdure ricche di vitamina C che per la carne.

ATTIVITA’ ANTINFIAMMATORIA

Degrada l’istamina ed aumenta l’efficacia del nostro sistema immunitario, proteggendo i globuili bianchi.

Inoltre agevola la formazione del collagene che costituisce la prima barriera contro i patogeni.

Quindi non solo RIDUCE i sintomi DEL RAFFREDDORE o altre infezioni ma e’ utile anche nella PREVENZIONE delle malattie invernali (compresa l’influenza).

ATTIVITA’ ANTI-INVECCHIAMENTO

La vitamina C è usata in ambito cosmetico anche per la capacità di contrastare gli effetti dell’invecchiamento cutaneo prevenendo il rilassamento cutaneo, sempre favorendo il buon mantenimento del collagene. E’ noto che l’invecchiamento cutaneo è influenzato anche da altri fattori oltre a quelli genetici; inquinamento, UV, stress, fumo sono alcuni dei fattori causano stress ossidativo. L’applicazione di creme contenenti Vitamina C contrasta l’invecchiamento.

DOVE SI TROVA LA VITAMINA C NEGLI ALIMENTI

Tutti sanno che si trova negli AGRUMI: arance, limoni, pompelmi.

Attenzione pero’ che la vitamina C si degrada molto presto all’esposizione all’aria quindi, i frutti vanno consumati subito dopo essere sbucciati o raccoltiu.

Fonti meno note (ma piu’ abbondanti) sono FRAGOLE, KIWI, LICIOUS.

Ancora piu’ vitamina C e’ presente nel frutto della ROSA CANINA.

Anche nella VERDURA e’ presente Vitamina C, specie in BROCCOLI, PEPERONI, CAVOLINI DI BRUXELLES, ma purtroppo essendo molto sensibile al calore, la cottura ne riduce fortemente la presenza.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA CARENZA

Sanguinamento delle gengive (spazzolino rosa), ferite piu’ lente a rimarginarsi, lividi e piccole emorragie sulla pelle (petecchie). Anche astenia, suscettibilita’ alle infezioni (specie delle vie aeree).

Consiglio:

procurarsi piu’ Vitamina C possibile dalle fonti naturali ed aggiungere un integrazione (specie nei mesi freddi) di 1000 mg al giorno.

LA VITAMINA C NON E’ TOSSICA

essendo IDROSOLUBILE l’eccesso lo eliminiamo con le urine.

Unico effetto collaterale è la diarrea poiche’ attira acqua nel colon quando e’ assunta a stomaco vuoto e in quantita’ maggiore ai 2 gr.

Ci sono dei dubbi sulla possibilita’ di formazione di calcoli renali che pero’ e’ scongiurata se la dose e’ meno dei 2 gr al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *